Elevator pitch: funziona anche se l’ascensore è guasto

Tra qualche giorno parteciperò a un evento di business matching. Sarà l’occasione per incontrare tanti giovani imprenditori e promuovere la mia attività (in effetti, quella dell’agenzia di comunicazione con cui a volte collaboro).

Poiché in questo tipo di eventi gli incontri avvengono a ritmo serrato, (spesso nello stile dello speed dating, one-to-one) non si devono fare discorsi storico-filosofici o vaghe introduzioni. Bisogna andare subito al sodo, sfruttando il pochissimo tempo a disposizione: solitamente non più di due minuti.

Senza balbettii o tentennamenti, in 120 secondi bisogna saper rispondere a basiche domande tipo: chi sei? cosa fai? perché dovrei interessarmi a te? quale beneficio ne ricavo?

L’elevator pitch, così gli anglosassoni chiamano questa pratica, è una forma condensatissima di presentazione: quella che faresti nell’ascensore a un potenziale investitore o a un prospect per convincerlo della qualità del tuo progetto. La durata perciò si riduce drasticamente a 60-30 secondi.
Il fine può essere quello di incuriosire e invogliare l’interlocutore ad approfondire.

Tra le formule che ho trovato online, mi ha convinto quella semplice semplice di Bob Bly, copywriter maximus.
Eccola:

  1. Fai una domanda
  2. Spiega cosa fai
  3. Elenca i benefici più importanti

Il tutto condito con uno stile che faciliti la conversazione, comunque preciso, non sciatto. E con un pizzico di humor se è nelle proprie corde e la situazione lo permette.

L’elevator pitch è uno strumento utile e adattabile ai diversi target e contesti di interazione sociale, da usare nella vita reale come nel networking online.

Elevator pitch… mai più senza.

Per approfondire:
36 way to create a high impact elevator pitch
L’elevator pitch: l’arte di comunicare un’idea in modo efficace e in pochi secondi
Elevator pitch for dummies
Elevator pitch 101

Informazioni su Marco Fossati

Ideawriter.
Questa voce è stata pubblicata in Parole, Strumenti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...